Chemioterapia veterinaria

La chemioterapia è un tipo di terapia che sempre più spesso viene proposta dal medico veterinario oncologo per la cura di vari tipi di neoplasia. L’obiettivo che ci poniamo è migliorare la qualità di vita del paziente.

Ne derivano dunque, da studi e pubblicazioni ormai consolidati da decenni, protocolli di chemioterapia ben tollerati, perlopiù privi di effetti collaterali o con effetti collaterali transitori, reversibili, e facilmente gestibili a casa dal proprietario con terapie per bocca.

Molto spesso ciò che si ottiene dalla chemioterapia è un considerevole aumento dell’aspettativa di vita del paziente, a fronte di un netto miglioramento della sua qualità di vita, rispetto all’assenza di terapia specifica o al solo utilizzo di farmaci palliativi come cortisonici e antibiotici.

I vari tumori prevedono protocolli farmacologici variabili e l’uso di diversi farmaci, utilizzati singolarmente o alternati tra loro.

In linea generale, la seduta chemioterapica viene svolta nell’arco di breve tempo, può durare da pochi minuti fino ad un’ora per alcuni tipi di farmaci, e non richiede un periodo di osservazione in clinica.

Il numero di sedute può variare da una alla settimana a una ogni 2 – 3 settimane. Per i tumori in stadio clinico più avanzato o non operabili sta affermandosi, con evidenza di beneficio clinico, un nuovo concetto di chemioterapia, la chemioterapia metronomica, che consiste nella somministrazione di piccole dosi di chemioterapico tutti i giorni.

Questa terapia viene fatta comodamente dal proprietario a casa, somministrando capsule direttamente nel cibo dell’animale. L’effetto di questa terapia è di andare ad agire sui vasi neoformati del tumore – effetto antiangiogenetico – con la conseguente stabilizzazione delle sue dimensioni od in alcuni casi in riduzioni parziali. Tale terapia è priva di effetti collaterali.

Condividi:
logo Clinica Veterinaria Modena Sud