Autunno ed alimentazione

Come adattare l’alimentazione del proprio cane al periodo autunnale

Arriva il freddo e, così come noi esseri umani siamo passati da insalate fredde a calde zuppe, anche i nostri amici a quattro zampe necessitano di un cambio di dieta.

Con l’arrivo del freddo il cane tende a dormire più a lungo e a muoversi meno. Ciò comporta un discreto aumento del suo appetito e, di conseguenza, delle sue riserve di grasso, necessarie a proteggerlo dal clima rigido.

È necessario adattare la dieta del nostro cane al periodo autunnale anche per un’altra importante ragione: questo momento dell’anno coincide con la fase in cui il nostro amico fa la muta per l’inverno. L’animale si troverà dunque a perdere molto pelo, un fenomeno fisiologico che gli permetterà di acquisire una pelliccia più folta per affrontare al meglio il freddo.

Sarà quindi fondamentale controllare la quota di cibo che assume, facendo attenzione a seguire attentamente le indicazioni del veterinario.
Si consiglia dunque, prima di procedere ad un cambio di alimentazione, di consultare un veterinario di fiducia, in modo che possa guidarvi nella valutazione del cibo da somministrare al cane, tenendo conto dell’età, del peso, dello stato di salute dell’animale, ma anche del luogo in cui vive la sua quotidianità (i cani da appartamento e quelli che vivono all’esterno hanno necessità alimentari diverse).

Quali sono quindi gli alimenti consigliati per una dieta autunnale/invernale?

In linea generale è importante ridurre la quantità di carboidrati, aumentando invece grassi e proteine.
L’introduzione di nuovi alimenti dovrà però essere sempre graduale, con l’inserimento del nuovo cibo in un periodo variabile da 8 a 12 giorni, poiché un cambio di dieta troppo repentino potrebbe creare dei disturbi intestinali severi al vostro animale.

Tra gli alimenti consigliati per la dieta autunnale del nostro cane troviamo:

  • carne, un alimento che si dovrà certamente continuare a somministrare con regolarità al nostro amico a quattro zampe;
  • verdure miste al vapore perché ricche di vitamine, ferro e calcio;
  • pesce, tra le tipologie di pesce più adatte merluzzo, salmone e tonno;
  • miele. Un cucchiaino di questo alimento inserito nella razione aiuterà il cane a rinforzare le sue difese immunitarie.
Lo staff della Clinica Veterinaria Modena Sud.
Condividi:
logo Clinica Veterinaria Modena Sud